Greta

/Roberto Lazzeroni - 2018

Greta
Roberto Lazzeroni - 2018

Letto. Piedini in lega di alluminio verniciato colore grigio cenere o grigio antracite. Struttura in acciaio con doghe in faggio curvato (larghezza 6,8 cm), verniciato naturale. Imbottitura testiera in poliuretano schiumato autoestinguente/fibra poliestere termolegata. Rivestimento, sfilabile, in stoffa o pelle. Disponibili reti separate o letto senza rete; e con tessuto decorativo Quark, in quattro abbinamenti con piedini grigio cenere: Quark beige – Tilia 31708 (1); Quark avio – Tilia 31740 (2); Quark nocciola – Tilia 31741 (3); Quark blu – Tilia 31754 (4). A richiesta: misura per il materasso da 210 cm di lunghezza e versione rete con doghe di larghezza 3,8 cm.


.pdf (1.522,86 Kb)
...
Roberto Lazzeroni

Roberto Lazzeroni nasce a Pisa nel 1950. Il suo percorso professionale è legato agli studi di Arte e Architettura che compie a Firenze, ed agli interessi che matura negli anni della sua formazione quale attento partecipe ai fenomeni dell’arte concettuale e a quelli del Radical Design. È degli inizi degli anni ottanta, il debutto nell’attività professionale con una serie di importanti lavori di “Architettura d’Interni”.
Quella “dell’architettura d’interni” è un’esperienza fondamentale per il successivo approccio al mondo del product design. Molto ricettivo nei confronti della storia del design e dei suoi segni, con una propria cifra stilistica molto riconoscibile che lui ama definire “design sentimentale“ è infatti facile, anche per un occhio non esperto, percepire la tensione tra passato e futuro che esiste nei progetti di Roberto Lazzeroni.
Oggi impegnato su diversi fronti, con collaborazioni prestigiose, art direction e progetti d’interni e di contract in varie parti del mondo. Collabora con Zanotta dal 2018.