Susanna

/Gabriele Mucchi - 1983

Susanna
Gabriele Mucchi - 1983

Poltroncina. Struttura in tubo di acciaio cromato oppure verniciato colore azzurro polvere o nero. Telaio porta-cuscini in acciaio verniciato nero, regolabile su due posizioni. Imbottitura in poliuretano/fibra poliestere termolegata. Rivestimento esterno cuscini in stoffa o pelle, con braccioli rivestiti nel medesimo rivestimento dei cuscini. Nella versione con cuscini rivestiti in tessuto Pied de poule i braccioli sono in pelle 95.


.pdf (385,31 Kb)
...
Gabriele Mucchi

Nato nel 1899 a Torino, ingegnere e pittore, opera a Milano, Berlino e Parigi. Tornato a Milano è tra i protagonisti dei movimenti d’avanguardia di quegli anni: da "Corrente" al Movimento Realista, di cui è uno degli iniziatori e dei maggiori assertori. Nel contempo ha una funzione creativa e teorica nel gruppo degli architetti razionalisti milanesi. Lavora con Bottoni, Lingeri e Terragni a concorsi e coraggiose realizzazioni. Partecipa come pittore o architetto a varie edizioni della Triennale di Milano. Nel 1934 crea la casa di Via Marcora, uno dei primi esempi di architettura razionale a Milano. Nel 1935 progetta e realizza una serie di mobili metallici. È membro dei CIAM e dell'MSA. Con Piero Bottoni è uno degli autori del quartiere sperimentale QT8 dove erige nel 1947 una casa prefabbricata e partecipa alla stesura del Piano Regolatore di Milano. Dal 1955 si dedica unicamente alla pittura: tra il 1956 e il 1961 insegna all'Accademia di Berlino Est e all'università di Greifswald. Nel 1960 riprende brevemente l'attività di architetto. Rilevante il percorso espositivo in istituzioni pubbliche e private in Italia e all'estero. Scompare nel 2002.