Cumano

/Achille Castiglioni - 1978

Cumano
Achille Castiglioni - 1978

Tavolino pieghevole. Struttura e piano in acciaio, colore nero, amaranto, bianco o azzurro polvere. Giunto scorrevole in ABS.


.pdf (227,84 Kb)
...
Achille Castiglioni

Nato a Milano nel 1918, fin dal 1940, si dedica alla sperimentazione sul prodotto industriale, con i fratelli architetti Livio e Pier Giacomo. Con quest'ultimo, dopo la laurea in architettura nel 1944, dà vita ad un'attività progettuale caratterizzata dalla ricerca sulle forme, le tecniche ed i materiali "nuovi", volta a un processo di progettazione "integrale". Tra i fondatori dell’ADI, è protagonista di numerose Triennali di Milano. Rilevante il suo ruolo nella creazione di alcuni tra i più geniali oggetti del design moderno, progettati nelle più diverse tipologie e con successo internazionale, insieme a innumerevoli allestimenti, da quelli per la Triennale di Milano fino all'esposizione della collezione Zanotta al "Forum Design" di Linz nel 1980. La sua produzione è documentata nella saggistica sul design italiano, negli annali del premio Compasso d'Oro (più volte assegnatogli), oltre che nelle collezioni dei più importanti musei. Libero docente dal 1969, dal 1981 al 1993 è titolare della cattedra di Arredamento e Disegno Industriale alla Facoltà di Architettura del Politecnico di Milano. Achille Castiglioni ha collaborato con Zanotta dal 1964 fino alla sua scomparsa nel 2002.