Spillo, il top diventa struttura

zanotta_news-from-design_spillo_foto_1 zanotta_news-from-design_spillo_foto_2

Nella serie di tavoli Spillo, di Damian Williamson per Zanotta, l'innovazione costruttiva rende possibile una forma al massimo della purezza

Il designer inglese Damian Williamson disegna il tavolo Spillo nel 2012. Il progetto si distingue per il disegno puro ed essenziale e per l’innovativo sistema di realizzazione. «Il top del tavolo diventa elemento strutturale in sé. Il segreto sta nel sistema d’incollaggio polimerizzato a raggi tra le piastre sotto il piano del tavolo e le gambe a sezione semi-circolare in fusione d’alluminio», spiega il progettista. «Ho immaginato una collezione di tavoli ingannevolmente semplice, che riprendesse la soluzione allora avveniristica impiegata nel tavolo Marcuso ideato nel 1970 dall’architetto Marco Zanuso. Con Spillo ho l’onore di aver raggiunto un risultato analogo di notevole robustezza, con una leggerezza aerea di grande eleganza formale. Cercavo una soluzione lineare e “invisibile” che garantisse la stabilità delle gambe sotto il piano». L’assenza di supporti invasivi si traduce per Spillo in un’estetica dove il piano può essere in sottile cristallo trasparente temperato, con gambe d’alluminio lucidato o verniciato color bianco o nero. Per il disegno e la realizzazione delle gambe, Williamson rivela: «in un primo momento, nel prototipo, le gambe erano pensate con un sistema a estrusione che forniva i 2 pezzi da congiungere. Alla fine, però, ha vinto la soluzione del sistema “solido”, in lega d’alluminio stampata in pressofusione». Dopo il grande successo dell’anno precedente, nel 2013 il tavolo Spillo viene presentato al Salone del Mobile con un volto rinnovato, grazie all’utilizzo del cemento spalmato applicato al piano in vetro. Spiega Williamson: «Dal trasparente all’opaco, la nuova finitura che completa Spillo. Una superficie molto materica di cemento amplia la scelta in relazione all’atmosfera che uno desidera. In entrambi i casi, l’integrità strutturale del piano in cristallo rimane invariata». Ricerca sull’uso dei materiali e innovazione tecnologica sono due costanti nel lavoro del designer inglese. Il cemento sul piano di Spillo, infatti, ha una finitura acrilica e un trattamento di protezione nanotecnologico antimacchia a base di biossido di titanio. Il tavolo Spillo nella versione con piano rivestito di cemento, è disponibile con gambe in alluminio lucidato o verniciato grigio.