Superstudio

zanotta_news-dedicato_superstudio_foto_1(0)

Come un foglio di quaderno scolastico: laminato bianco a quadretti, ripetuto senza soluzione di continuità a rivestire l’intera struttura in legno tamburato. Un paesaggio omogeneo e neutro, ma di grande forza espressiva. È l’essenza poetica e funzionale insieme della fortunata serie di tavoli, tavolini e console Quaderna che il Superstudio di Firenze, avanguardia del progetto italiano anni ’70, creò per Zanotta.

A comporre il mitico team di architetti e designer: Adolfo Natalini, Cristiano Toraldo di Francia, Roberto e Alessandro Magris, Piero Frassinelli. Forma di base dei Quaderna: un piano continuo perfettamente lineare, proporzioni ortogonali, spigoli vivi. Fu l’unico progetto d’arredo del gruppo a entrare nella produzione industriale. E fu al tempo stesso un grande progetto, tanto che si avviò apposta per esso la creazione di un nuovo materiale: il laminato plastico Misura. Un vero manifesto della cultura radical di tutti i tempi.