Servomuto

Design Achille Castiglioni

della serie Servi di Achille & Pier Giacomo Castiglioni, 1974

Tavolino di servizio.
Base in polipropilene e asta in acciaio verniciato colore nero, bianco o amaranto. Pianetto in laminato plastico stratificato, colore bianco/nero, amaranto/ grigio, cotto/avio.

zanotta_360_servomuto_gallery_12_preview
zanotta_360_servomuto_gallery_1_preview
zanotta_360_servomuto_gallery_2_preview
zanotta_360_servomuto_gallery_7_preview
zanotta_360_servomuto_gallery_5_preview
View All
View less

Dal design al prodotto

Ancora una volta un oggetto sempiterno la cui forma corrisponde perfettamente alla funzione: una base stabile dall’ingombro limitato, un’asta verticale sottile con un pomolo per impugnarla all’estremità superiore, un piano di appoggio circolare ideale come tavolino. Leggero e facilmente spostabile, degno erede del gioiello di equilibrio ed eleganza Cicognino di Franco Albini, Servomuto è parte di una famiglia molto estesa di oggetti, nati tutti a partire dai posacenere e portaombrelli progettati dai fratelli Castiglioni espressamente per l’arredamento della birreria/ristorante Splügen Bräu a Milano nel 1961.

zanotta_360_servomuto_plus_1
zanotta_360_servomuto_plus_2(0)
Il Servomuto ha segnato un importante momento non solo nella storia della produzione Zanotta ma anche in quella del design italiano conquistandosi il ruolo di archetipo di un’inedita tipologia di oggetti di servizio.