Milano

Design De Pas, D'Urbino, Lomazzi - 1982

Divani monoblocco. Struttura in acciaio. Molleggio su nastri elastici. Cuscino seduta in poliuretano/ Dacron Du Pont, schienale e braccioli in piuma d’oca. Piedini in acciaio nichelato e spazzolato. Rivestimento sfilabile in stoffa o in pelle.

zanotta_1038-milano_gallery_3_preview(1)
zanotta_1038-milano_gallery_1_preview
zanotta_1038-milano_gallery_2_preview

Dal design al prodotto

Non aver paura di dialogare con i “mostri sacri”, nemmeno con Ludwig Mies van der Rohe e con la soluzione diventata icona della sua Barcelona, dove squadrati e sottili cuscini connotano l’oggetto imbottito nel loro semplice accostarsi o sovrapporsi: là una poltroncina (o daybed), qui un divano di grandi dimensioni, già un classico al suo debutto più di trent’anni fa. 

zanotta_1038-milano_plus_1
zanotta_1038-milano_plus_2
Sottolineato da linee essenziali e austere di impianto razionalista, comunque accogliente nel suo disegno complessivo, Milano sembra proprio la risposta (inaspettata, visto il timbro pop, o lieve, normalmente attribuito al loro lavoro) di De Pas D’Urbino Lomazzi al maestro tedesco.