Kate 2089

Design Roberto Barbieri - 2008

Sedia sovrapponibile. Sedia in poliammide, sedile imbottito in poliuretano. Rivestimento non sfoderabile in Ecofire, pelle o cuoio 95.

zanotta_2089_kate_gallery_4_preview(0)
zanotta_2089_kate_gallery_5_preview(0)
zanotta_2089_kate_gallery_1_preview(0)
zanotta_2089_kate_gallery_3_preview(1)
zanotta_2089_kate_gallery_2_preview(0)

Dal design al prodotto

Alcuni autori hanno evidentemente dei territori d’affezione, temi per loro di continua riflessione e sui quali sono diventati nel tempo imbattibili. E Roberto Barbieri aveva trovato nella sedia, tipologia da tutti i grandi progettisti riconosciuta come la più difficile da affrontare, il proprio ambito privilegiato, quello a cui dedicare le maggiori attenzioni. E nel fare questo Barbieri ha messo in gioco una capacità unica di “segnare” questa presenza domestica con forme misurate e proporzioni corrette, in un modo raro che prima di lui si era visto solo nella grande stagione del design nordico.

zanotta_2089_kate_plus_1
zanotta_2089_kate_plus_2
Come ha fatto per Kate, sedia sovrapponibile in poliammide (realizzata con la tecnica air moulding, e disponibile anche in versione rivestita), oggetto evidentemente comodo, leggero e solido al contempo, e già pronto a diventare un classico, grazie a una ricetta difficilmente trasmissibile a parole, che passa attraverso il buon gusto, l’istinto e il garbo, qualità che nel caso di Roberto corrispondevano ai tratti del suo carattere: una persona speciale, anche umanamente.