Marcuso

Design Marco Zanuso - 1969

Tavolo. Piano in cristallo, trasparente oppure rivestito in cemento, colore antracite, con finitura acrilica e trattamento di protezione nanotecnologico antimacchia. Gambe in acciaio inox 18/8, abbinate al piano in cristallo trasparente o verniciate colore antracite abbinate al piano rivestito in cemento.

zanotta_2530_marcuso_gallery_3_preview
zanotta_2530_marcuso_gallery_2_preview(0)
zanotta_2530_marcuso_gallery_1_preview

Dal design al prodotto

Fine anni Sessanta, arriva Marco Zanuso, “il progetto fatto persona”, che butta un occhio al deflettore dell’automobile, quello con il nottolino di chiusura direttamente incollato al piccolo cristallo mobile, e immagina di tradurre quella tecnologia per andare finalmente oltre Marcel Breuer e a tutti gli altri che avevano disegnato tavoli di cristallo con struttura tradizionale di gambe e traversi. Ma con Marcuso tutto cambia, perché “Zanuso riconduce la configurazione formale dell’oggetto alle geometrie fondamentali del cerchio, del quadrato e del rettangolo. E una volta individuata la tecnologia adatta per la saldatura diretta tra cristallo e acciaio, la ricerca progettuale si orienta verso la soluzione del sistema di attacco tra la gamba di sostegno e il piano d’appoggio, ideando un fondello in acciaio inox che da un lato viene fissato al piano in cristallo, e su cui dall’altro viene avvitata la gamba di acciaio” (Stefano Casciani). Un tavolo costruttivamente innovativo, strutturalmente smontabile, “concepito e realizzato come un edificio moderno”.

zanotta_2530_marcuso_plus_1